Ricetta-Pizza-Di-Scarola-Di-Gino-Sorbillo

▷ La Vera Ricetta Pizza Di Scarola Di Gino Sorbillo

5/5 - (5 votes)

Oggi proponiamo una ricetta molto famosa di Gino Sorbillo, il pizzaiolo napoletano che ha conquistato tutti i cuori con le sue pizze speciali. La vera ricetta pizza di scarola di Gino Sorbillo, un prodotto tipico della tradizione napoletana. Vediamo come realizzare questo straordinario prodotto.

Chi non conosce Gino Sorbillo? Ha cucinato per Papa Benedetto XVI e ha vinto il titolo di “Pizzaiolo dell’anno 2012”. Classe 1974 appartiene a una delle famiglie di pizzaioli più antiche di Napoli. I suoi nonni fondarono la prima pizzeria 1935 a via dei Tribunali, un luogo immerso della tradizione e cultura napoletana.

Ricetta-Pizza-Di-Scarola-Di-Gino-Sorbillo

Ricetta Pizza Di Scarola Di Gino Sorbillo

La pizza di scarola è una pizza fantastica morbida e molto gustosa, viene preparata con pochi ingredienti, viene utilizzata in mille occasioni come antipasto, aperitivo come piatto unico. Possiede due strati d’impasto con un ripieno di scarola previamente passata in padella con aglio, sale e olio, olive nere e pinoli. Un prodotto croccante fuori, soffice e gustosa dentro. Andiamo a realizzare la ricetta pizza di scarola di Gino Sorbillo.

Come preparare il ripieno di scarola per la pizza

  • 1 scarola
  • 10 filetti di acciughe
  • 30 capperi sotto sale
  • 25 g di uva passa
  • 25 g di pinoli

Lavare accuratamente la scarola con acqua, lasciare drenare l’acqua in eccesso in un colapasta. Mettere in una padella due cucchiai di olio extra vergine e un aglio, soffriggere e aggiungere i filetti di acciughe, capperi sotto sale, uva passa e i pinoli, lasciare insaporire il tutto per pochi minuti e aggiungere la scarola, coprire con il coperchi e lasciare cuocere a fuoco basso fino a raggiungere il grado di cottura desiderato. Lasciare raffreddare prima di utilizzare il ripieno per la pizza.

Tempo d’impastamento

  • Impastare a mano: 10/12 minuti
  • Impastatrice a spirale: 6 minuti a 1 ° velocità – 4 minuti a 2 ° velocità
  • Impastatrice braccia tuffanti: 10 minuti a 1 ° velocità – 4 minuti a 2 ° velocità

Impasto facile per realizzare la pizza di scarole

Utilizziamo una farina per brevi fermentazioni con un W 240/260.

IngredientiQuantità
Farina 0 W 240/260 (qui sotto troverai il link della farina)1000 g
Acqua550 g
Burro100 g
Lievito fresco10 g
Sale22 g

Ooni Pro 16

Impasto con mix di farine di frumento

Ricetta rustica, ricca di sapore con un tocco di farina integrale.

IngredientiQuantità
Farina 00 W 240/260 (qui sotto troverai il link della farina)850 g
Farina di frumento integrale (qui sotto troverai il link della farina)150 g
Acqua550 g
Burro100 g
Lievito fresco10 g
Sale22 g

Procedimento

  • Versiamo tutta la farina, il lievito fresco in una ciotola, nella impastatrice a o nella planetaria, oppure, se decidiamo di utilizzare il lievito secco istantaneo, aggiungiamo 5 grammo e il 95% d’acqua della ricetta.
  • Impastiamo a mano, o se abbiamo un’impastatrice a spirale, seguiamo i tempi sopra citati.
  • Quando vediamo che inizia a formarsi la rete del glutine, aggiungiamo il sale, il 5 % d’acqua restante e iniziamo la seconda velocità. Temperatura finale 25-26°C.
  • Al termine della fase d’impasto, mettiamo l’impasto in un contenitore ermetico o in una ciotola con una pellicola previamente unta con olio d’oliva e lasciamo a temperatura ambiente 25-26 gradi per 4 ore fino al raddoppio del volume.
  • Iniziamo a dividere l’impasto realizziamo palline da 150 g ciascuna per fare una pizza tonda (teglia 22 cm di diametro)
  • Mettiamo le palline d’impasto in una teglia o in una scatola per pizza da lievitazione, facciamo lievitare per 3/4 ore (seconda lievitazione), quindi copriamo con pellicola trasparente o un coperchio.
  • Una volta che le palline hanno raddoppiato di volume, stendiamo con un mattarello per uniformare l’impasto raggiungere uno spessore di 0.5 cm.
  • Ingrassiamo una teglia da 22 cm di diametro con olio o burro, copriamo con il primo strato di ripieno, compattiamo bene e copriamo un l’altro strato d’impasto, chiudiamo i bordi e spennelliamo con burro.
  • Cuociamo in forno preriscaldato a 200 gradi per 15-20 minuti.
  • Quando la pizza ha raggiunto il punto perfetto di cottura, sforniamo la pizza e lasciamo raffreddare sulla griglia per un minuto.

Sei alla ricerca di un forno elettrico. gas o legna per pizza in casa, ti suggeriamo questi fantastici forni:

  • Termostato regolabile fino a 400°C
  • Piatto in pietra refrattaria (ø 31 cm)
  • Indicatore luminoso di funzionamento
  • Timer 5 minuti con segnale acustico
  • Doppia resistenza riscaldante in acciaio corazzato
  • Palette in Alluminio per pizza e ricettario inclusi
  • Alimentazione: AC 230V ~ 50 Hz
  • Potenza: 1200W
  • COME IN PIZZERIA: il forno KLARSTEIN Vesuvio porta il gusto della pizza in chioschi e foodtruck, per soddisfare i clienti con la tipica delizia partenopea.
  • POTENTE E AFFIDABILE: 1130 Watt dall'alto e dal basso portano il vano a temperature regolabili tra 65 e 300 °C in pochi secondi.
  • TIMER: con la manopola si può anche impostare il timer fino a 15 minuti. La griglia da 36 x 33 cm può essere messa e tolta con l'impugnatura integrata. Nel vano c'è tranquillamente spazio per pizze fino a 30 cm ?.
  • DOPPIO ISOLAMENTO: isolamento a doppia parete ideale per mantenere il calore all'interno. Vesuvio è anche facilissimo da pulire: briciole & co. vengono raccolte in un cassetto estraibile.
  • ACCIAIO INOX: tutte le superfici interne ed esterne sono in acciaio inox e facili da pulire. Pizza dappertutto: il forno Vesuvio di KLARSTEIN amplia l'offerta di snack a disposizione.
  • Forno portatile per pizza: raggiunge alte temperature di oltre 500°C per darti l'equilibrio ideale, con una crosta dalla base sottile, gonfia al punto giusto e leggermente bruciata, in soli 60 secondi.
  • Pronto all'uso, con termometro integrato, gambe retrattili e bruciatori a doppia alimentazione staccabili. Roccbox è facile da trasportare e configurare, basta accendere l’interruttore e cominciare a cucinare.
  • Fornita con bruciatori a legna e gas, che consentono di scegliere fra una pizza tradizionale o la praticità. -
  • Sicuro al tatto: l'isolamento del corpo e la pelle esterna in silicone rendono Roccbox l'opzione adatta a tutta la famiglia, riducendo il rischio di ustioni cutanee tipiche dei forni con corpo in metallo.
  • - Serious Eats - 1 forno per pizza autoportante, da esterni.

Abbiamo testato differenti farine per pizza, ti suggeriamo le seguenti marche che ti aiuteranno a ottenere una fantastica pizza fatta in casa:

Farina Caputo Blu per impasto a breve lievitazione

Mulino storico napoletano con una larga storia alle spalle, è una delle farine più utilizzata dai pizzaioli napoletani. Facile da utilizzare, pensata per amanti della pizza in casa e per i professionisti, regala grandi soddisfazioni. Il mulino Caputo offre differenti opzioni, noi ci concentreremo sulla Caputo Blu, farina prefetta per la ricetta pizza di scarola di Gino Sorbillo. Tre punti importanti:

  • Facilita d’uso
  • Grande risultato
  • Versatile

In questo articolo abbia visto come realizzare un la Ricetta Pizza Di Scarola Di Gino Sorbillo, se voi realizzare una ricetta di pizza rapida clicca qui. Prova questa ricetta, sperimenta e divertiti il mondo della pizza è fantastico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.